Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Chiudendo questo banner o cliccando su APPROVO acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di piu'

Approvo
Accedi Registrati

Accedi

21 Lug

Tu vai in ferie, il plotter no! Manutenzione plotter Roland

Visite: 184

La voglia di estate, soprattutto in prossimità della chiusura per ferie, può portarvi a sottovalutare alcuni aspetti in realtà fondamentali per mantenere in buono stato il tuo plotter Roland. Abbiamo già parlato delle stampanti Brother (qui puoi scaricare il manuale), oggi tocca ai plotter Roland.

I consigli che leggerete, nonostante siano dedicati alla manutenzione pre-ferie estive, valgono per tutto il periodo dell'anno. 

Pulizia manuale

Sulla manutenzione dei plotter Roland dobbiamo sfatare un tabù, che sembrerebbe scontato ma non lo è: non serve per risolvere i problemi, ma per prevenirli. Se sei un fruitore attento e costante sai bene che questa pulizia andrebbe fatta almeno una votla ogni due settimane. Detto questo è evidente che, al di là delle condizioni delle teste di stampa, la pulizia manuale prima della chiusura estiva è d'obbligo.

Cosa serve
Stick

Cleaning liquid

Svolgere la pulizia con gli appositi bastoncini (stick) e liquido di pulizia. Lo stick va passato delicatamente sui bordi della testa di stampa, senza frizionare nella parte degli ugelli, e rimuovere l'inchiostro in eccesso ed evitare così la sedimentazione. Tale operazione non deve durare per più di 15 minuti.

Cap Station e Wipers 

Continuare la pulizia manuale sul lato destro della macchina, prestando maggiore attenzione alla cap station e ai wiper. Utilizzando sempre il kit di pulizia apposito, eliminare i sedimenti d'inchiostro sui capping e sui wiper/felt. Questa operazione serve per mantenre efficienti le parti che hanno il compito di pulire le testine e assicurarne il corretto funzionamento. Se i capping non dovessero funzionare a causa di intasamento o di usura, le teste potrebbero non aderire perfettamente rendendo vano il tentativo delle pompe nel tiraggio dell’inchiostro in fase di pulizia. Questo potrebbero causare la chiusura di alcuni ugelli di stampa.

Controllare i livelli d’inchiostro nelle cartucce

I plotter effettuano automaticamente dei mini cicli di pulizia quando non vengono accesi per stampare. Questo permette alle teste di stampa di restare sempre umide e non avere problemi come l’otturazione degli ugelli. Per poter effettuare queste pulizie le cartucce però devono avere sufficiente inchiostro. Controlla che all’interno ci sia sufficiente inchiostro per il periodo di fermo. Per la serie TrueVis Roland VG e SG controllare anche che la cartuccia di clenaing posta al lato sia sufficientemente piena. 

Non lasciare il plotter senza alimentazione 

La mancanza di corrente elettrica priverebbe le teste delle fondamentali pulizie automatiche, questo causerebbe gravi danni alle teste di stampa. Collegarlo ad un UPS sarebbe la cosa migliore per evitare anche gli eventuali sbalzi di tensione. Verificare che non ci siano coperchi o pannelli aperti, se il plotter dovesse accendersi per la pulizia automatica si bloccherebbe subito per ragioni di sicurezza e non effettuerebbe la pulizia.

Lasciare la leva del materiale alzata e togliere il materiale dal plotter, evitando così uno scontro accidentale con la testa di tampa durante la pulizia automatica. Controllare lo stato della bottiglia di scarico, se piena svuotarla e azzarare dal menu->maintenance->Drain Bottle il contatore.

Adesso sei pronto per andare in ferie. Buona vacanza!

 

(fonte: consulenzaplotter.it)

 

 

Votazione Globale (0)

0 su 5 stelle

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0

Commenti

  • Nessun commento trovato